Il Link Building post Penguin

ImageCome noto per tutti i SEO del pianeta, nel 2012 il gigante Google ha portato a termine una nuova attualizzazione, la così chiamata Pinguino che, dopo Panda, ha creato non pochi problemi ai professionisti di questo settore.

Come molti di voi sapranno, una parte molto importante della SEO è appunto la quantità e la qualità degli inbound link che un website riceve nel corso della sua esistenza. Grazie a questi link in entrata è quindi possibile determinare la qualità e la popolarità di un sito web. La rivoluzione generata dall’attualizzazione portata a termine da Google nell’ultimo anno è appunto l’avvento di una nuova maniera di ponderare gli inbound link di un site in modo che non sia così semplice generarne in modo meccanico e massivo.

Con le nuove regole messe in atto dal motore di ricerca, i professionisti del settore SEO off site si trovano davanti a una vera e propia sfida che consiste, non più solo nella generazione di inbound link di qualità, ma di nuove attività ormai parti integranti della SEO.

In molti vi chiedere quali sono, dunque, queste nuove azioni?

Senza dubbio la presenza dei Social Network è chiave. Ormai la presenza online di una marca e il suo posizionamento naturale non possono essere separate da una attività nei principali Network sociali quali Facebook, Twitter o Google Plus, la Rete Sociale di Google, appunto.

Altro fattore assolutamente da non tralasciare è la costruzione di una reputazione di marca, anche chiamata Brand Building. La generazione di menzioni alla marca sono parte integrante del lavoro e, quindi, dalla sola generazione di inbound link  trasformiamo il lavoro in una vera e propria attività di comunicazione online.

Gli Anchor Text, anteriormente grandi amici della SEO, si sono trasformati in uno dei problemi principali. Questo perché con l’attualizzazione di Google Penguin i SEO sono obbligati a monitorare attentamente questo elemento e a generarlo in modo che sia riconosciuto come naturale da Google. È qui che entra in gioco l’importanza dell’utilizzazione di Anchor text naturali, alcuni esempi: clicca qui o il nome della marca vincolato al website.

Altro nuovo concetto da non tralasciare è l’entrata delle azioni offline per potenziare l’online. Questo che significa? Che non è più possibile portare a termine sterili intercambi di links inviando e-mail impersonali, ma è decisiva l’azione di PPRR e la creazione di una rete di contatti del proprio settore, non solo online, ma anche off-line, per poi trasladare i vincoli in rete.

Insomma, il lavoro del SEO off site o  Link building non è mai stato così completo e ricco di azioni comunicative e di attività che rendono questo settore realmente stimolante e appassionante.

Scritto da

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s

A %d blogueros les gusta esto: